Marcantonio Vittorino

Intervista al gruppo M5S di San Giovanni Teatino (5/10/2015)

 

 

A San Giovanni Teatino, così come in tanti altri luoghi d’Italia, il Movimento 5 Stelle (M5S), spinto da Beppe Grillo, è diventato – partendo da zero e senza referenti che abbiano fatto campagna elettorale in modo classico – il primo partito della città.

Sia alle elezioni nazionali che alle più recenti europee a San Giovanni Teatino il Movimento 5 Stelle ha ottenuto risultati sopra la media nazionale, ottenendo il 36,39% alle politiche e il 37,04 alle europee.

Nato il 3 marzo 2013 il gruppo M5S di San Giovanni Teatino conta circa 15 attivisti e quasi duemila simpatizzanti. Tra i fondatori del gruppo il portavoce Vittorino Marcantonio, il coordinatore Mario Cutrupi e il responsabile amministrativo Crescenzo Santilli.

Questo gruppo è nato per avvicinare ed aggregare i simpatizzanti del Movimento 5 Stelle residenti nel Comune di San Giovanni Teatino, interessati alla gestione pubblica della propria città. Noi attivisti ci riuniamo in assemblea per discutere le problematiche e le criticità del territorio, per promuovere raccolte fondi per l'autofinanziamento delle attività o per fini benefici, e organizziamo dei gazebo informativi per divulgare ed informare i cittadini sull' operato del Movimento 5 Stelle, e per raccogliere eventuali lamentele o proposte da parte dei cittadini.

Quanti siete al MeetUp di San Giovanni Teatino e come si fa per contattarvi?

«Al MeetUp siamo circa 15 attivisti, ma in città abbiamo migliaia di sostenitori che però evitano di esporsi mediaticamente. Per contattarci, si può visitare il sito internet www.sgt5stelle.it oppure ci si può iscrivere sul gruppo Facebook San Giovanni Teatino 5 Stelle, in modo tale da essere informati sulle riunioni e gli eventi che organizziamo. Di solito ci incontriamo tutti i venerdì sera nel nostro Infopoint di Sambuceto.

Come avete condotto le campagne elettorali sul territorio di San Giovanni Teatino?

Come tutti i gruppi del M5S possiamo contare su attivisti fantastici che mettono a disposizione le loro competenze e parte del loro tempo libero per fare attività informativa. «Le campagne elettorali le abbiamo organizzate nelle piazze e nei bar. Spendendo poco, solo il costo dei volantini, noi ci auto finanziamo». Nel 2014 abbiamo partecipato attivamente alla campagna elettorale delle elezioni Regionali ed Europee ed il 17 maggio abbiamo organizzato un comizio in piazza San Rocco con la partecipazione della candidata Presidente alla Regione Sara Marcozzi, i candidati al Parlamento Europeo e i Deputati alla Camera Daniele Del Grosso e Giorgio Sorial.

Siete il primo partito a San Giovanni Teatino. Sentite questa responsabilità del voto politico anche a livello amministrativo?

Da osservatori esterni all' amministrazione, non sentiamo questo peso e sappiamo che nelle elezioni amministrative le dinamiche di voto sono differenti; -al momento ci siamo limitati a criticare l'amministrazione comunale quando abbiamo ritenuto di farlo, e gli abbiamo anche fatto delle proposte spesso rimaste inascoltate ma anche approvate come nel caso del servizio "DECORO URBANO", l’applicazione gratuita con cui è possibile segnalare direttamente al Comune tramite il telefonino o tramite computer, problemi come buche stradali, marciapiedi inagibili, panchine rotte, incuria nelle aiuole, rifiuti abbandonati etc.

Poi abbiamo fatto anche una segnalazione all'ente anticorruzione per mancanza di trasparenza sul sito di una partecipata comunale ed un esposto alla procura su una vicenda poco "chiara" che riguardava la gestione della piscina comunale.

«A livello amministrativo per adesso stiamo preparando la lista da presentare alle elezioni comunali di giugno.

Quali sono le lamentele più diffuse che avete raccolto dai cittadini, durante i vostri momenti di ascolto e proposta?

«Le lamentele sono tante, quasi sempre riconducibili a problemi economici per mancanza di lavoro. Tasse che continuano ad aumentare e servizi di qualità sempre più scadente.

Qual è la vostra visione strategica di sviluppo per San Giovanni Teatino?

«San Giovanni Teatino in un recente passato ha avuto un rapido sviluppo, grazie ad una posizione strategica tra Chieti e Pescara, la presenza dell'aeroporto ed una zona commerciale molto grande, ma come tutti gli altri Comuni d'Italia negli ultimi anni ha subito la crisi, ed ora ha bisogno di immediate soluzioni per lo sviluppo ed il rilancio dell'economia reale, che oramai, grazie anche ai tagli dei governi Monti-Letta-Renzi, è in completa depressione. I dati che ogni giorno abbiamo sono veramente drammatici ed è vitale recuperare risorse da mettere con urgenza a disposizione. Sono anche prioritarie le iniziative per i settori delle energie rinnovabili e del recupero differenziato delle materie prime omogenee da scarto post-consumo, che ogni cittadino potrà fare avviando filiere virtuose eco-sostenibili e far sì che cambi radicalmente il vecchio concetto finora applicato che il cittadino deve “pagare per il conferimento”, a differenza del nostro nuovo concetto di “essere pagato per aver conferito”... un dettaglio di non poco conto, che permetterebbe di motivare, ancor di più il cittadino alla completa adozione di questo processo intelligente che gli garantisce, sostanziali riduzioni della nuova imposta TARI. Per questo vogliamo istallare sul territorio delle macchine per il REVERSE VENDING che è una modalità di raccolta dei rifiuti che utilizza dei dispositivi che ritirano, selezionano e compattano i contenitori in plastica vetro e alluminio a fronte di un incentivo economico rilasciato tramite degli scontrini a chi conferisce il materiale riciclabile.

Una nota dolente che si dovrà affrontare al più presto, sarà quella della bonifica ambientale, visto che sul nostro territorio sono presenti molti capannoni con coperture in amianto/cemento, sarà fondamentale per la salute dei cittadini la rimozione di tali manufatti ed il recupero delle aree bonificate.

Mentre per lo sviluppo, poichè il territorio di San Giovanni Teatino è collocato in una posizione strategica tra Pescara e Chieti ed è facilmente raggiungibile essendo servito dall' Aeroporto D'Abruzzo e dall'autostrada A14, un nostro sogno, anche se di difficile attuazione, sarebbe la realizzazione di un polo fieristico abruzzese magari sfruttando i fondi europei per lo sviluppo locale e regionale, per poter promuovere manifestazioni fieristiche che sono la migliore occasione possibile per il nostro Abruzzo e le sue eccellenze imprenditoriali ed enogastronomiche di attirarne l’interesse di quegli investitori stranieri che puntano sulla nostra Regione per fare business. Sulla zona collinare un altro nostro obiettivo è quello del recupero e riutilizzo dei terreni agricoli abbandonati, per arrivare alla produzione di prodotti biologici di alta qualità per contribuire alla creazione di nuovi posti di lavoro ed a sviluppare una nuova agricoltura,

Quale vorreste che fosse il rapporto fra cittadini e istituzioni nell'immediato futuro?

«Il M5S promuove da sempre la democrazia diretta o partecipativa. L'obiettivo è favorire la completa partecipazione collaborativa tra la cittadinanza e l'Amministrazione pubblica, per evitare che l'Amministrazione estrometta il Cittadino, imponendo spesso scelte clientelari e quindi non sempre basate sul principio della trasparenza e della meritocrazia.

Noi cercheremo di rendere partecipi i cittadini nelle scelte da fare in modo da rendere la volontà popolare sovrana».  

 

 

 

 


Crea il tuo sito Gratis, Facile e Professionale!
www.onweb.it